Serie A scudetto 2022: mercato di gennaio decisivo

Serie A scudetto 2022: mercato di gennaio decisivo. Vlahovic alla Juve, Gosens all’Inter, Milan e Napoli in attesa del colpaccio last minute. Le magnifiche quattro del campionato italiano hanno affilato ancor di più le lame in vista del rush finale che assegnerà uno scudetto particolarmente sentito.

A questo giro il botto lo ha fatto la Juventus con l’acquisto sensazionale di Dusan Vlahovic. Il numero nove della Fiorentina è sbarcato a Torino per circa 70 milioni con lo scopo di dare una iniezione di gol all’attacco bianconero. Innegabile che adesso la squadra di Allegri sia fra le principali candidate ad un posto in Champions sebbene ci sia da recuperare qualche punto.

L’Inter non è stata a guardare e ha messo a segno il colpo Gosens. Il tedesco, reduce da un brutto infortunio, era ormai fuori dal progetto di Gasperini all’Atalanta e ora sarà il titolare sulla corsia destra di Inzaghi. Il tecnico nerazzurro ha avuto anche Caicedo in regalo a rimpolpare una linea d’attacco sempre più potente.

Sul fronte Milan e Napoli al momento è tutto fermo. Le rose di entrambe sono complete e competitive ma, almeno i rossoneri, avrebbero bisogno urgente di un ritocco in difesa date le condizioni di Kjaer che non dovrebbe recuperare in breve tempo. Il Napoli è a posto così, difficilmente Spalletti avrà innesti di grande qualità ma si punterà ai pieni recuperi di Koulibaly e Osimhen.

Il borsino scudetto, quindi, dice sempre Inter. Milan, Napoli e Juve sembra possano aspirare a giocarsi le tre piazze dietro ai nerazzurri con speranze tricolori solo in caso di inatteso crollo dei campioni d’Italia. Soprattutto Pioli e Spalletti hanno perso troppi punti con le piccole, o medio-piccole, e questo alla fine dei conti si paga.

Allegri ha preso in mano una squadra rivoluzionata e orfana di Ronaldo. Chiudere fra le prime quattro sarebbe già un grande risultato in attesa che, nei prossimi anni, esploda definitivamente gente come Chiesa, Vlahovic, Locatelli e De Ligt che costituiscono il tesoro della Juve.

Atalanta, Roma, Lazio e Fiorentina sono destinate alla lotta per l’Europa League. Giallorossi e bergamaschi potrebbero spuntarla per i troppi “alti e bassi” della Lazio e per l’oggettivo indebolimento della Fiorentina dopo la partenza di Vlahovic.

 

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*