Mercato Milan: trattativa aperta per Donnarumma, non è escluso l’addio

Mercato Milan: trattativa aperta per Donnarumma, non è escluso l’addio. Il mancato rinnovo del contratto di Donnarumma, in scadenza il prossimo giugno, sta creando più di qualche grattacapo alla dirigenza del Milan che ora si trova a gestire un rinnovo in poco tempo col rischio di perdere il giocatore a parametro zero da qui a pochi mesi.

L’ultimo rinnovo risale al 2017 quando, sotto la sapiente regia di Mino Raiola, Donnarumma riuscì a strappare un accordo quadriennale da 6 milioni netti a stagione. In questi quattro anni molte cose sono cambiate, dal Milan in lotta per il titolo, o comunque per un posto in Champions, a Donnarumma che è diventato un totem rossonero nonchè uno dei portieri più forti del mondo.

Le parti in gioco sono apparentemente lontane ma, in realtà, è distanza colmabile Raiola permettendo. Il manager avrebbe chiesto al club un rinnovo a 10 milioni netti a stagione con controproposta del Milan da 7,5 netti all’anno.

Donnarumma sicuramente è appetito da molti club europei però la situazione attuale che non consente spese folli dovrebbe giocare a favore del Milan il cui obiettivo è tenersi stretto il giocatore senza esagerare con stipendio ben oltre la media della squadra.

Il ragazzo vuole restare in rossonero però potenziali offerte di ingaggio da 10 milioni o più lo farebbero vacillare e considerare di accasarsi altrove. Non a caso si starebbe facendo strada anche un’altra idea e cioè di prolungare il contratto di un solo anno, o massimo due, alle condizioni del Milan per poi consentire a Donnarumma di andare in club che gli possano garantire di più ovviamente portando in società offerte congrue per il cartellino.

La soluzione va comunque trovata in tempi brevi, se non brevissimi. Giugno non è poi così lontano ma soprattutto è necessario dare al calciatore certezze sul futuro anche per far sì che le prestazioni non risentano della situazione creatasi.

E’ ipotizzabile un incontro fra Raiola e Maldini nel breve periodo. Le basi vanno messe subito per poi concretizzare tutto dopo Pasqua e chiarire la questione più spinosa fra le varie che deve affrontare il club. Il Milan non ha individuato nessun sostituto di Donnarumma perchè certo che il portierone resterà in rossonero.

La sensazione è che il club si avvicinerà alla richiesta del giocatore, magari spingendosi fino a 8 milioni netti, pretendendo però un accordo quantomeno quadriennale come il precedente siglato nel 2017. Tutto, comunque, è nelle mani dell’atleta e non può escludersi un addio a fine stagione in caso pervenga a Raiola una offerta irrinunciabile.

Di fronte a 10 o più milioni netti all’anno Raiola, e lo stesso Donnarumma, non potrebbero dire di no e quindi l’addio al Milan sarebbe cosa fatta.

 

 

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*