Mercato Milan: ultime su Calhanoglu, Juve e Napoli in agguato

Mercato Milan: ultime su Calhanoglu, Juve e Napoli in agguato. Il primato in classifica del Milan è turbato da un paio di questioni di mercato abbastanza “spinose” che riguardano due big come Donnarumma e Calhanoglu. Il portiere è all’ultimo anno di contratto e da gennaio potrebbe esser libero di accordarsi con altri club, situazione ben nota alla dirigenza che sta lavorando alacremente affinchè entro dicembre venga siglato il rinnovo a cifre leggermente superiori rispetto ai 6 milioni netti attuali.

Il discorso legato al centrocampista turco, invece, appare più complesso: il giocatore, che al momento guadagna 2,5 milioni netti a stagione, vuole non meno di 7 milioni netti per continuare il rapporto col Milan ma la società non è intenzionata, e il bilancio non lo consente, ad accontentarlo anche perchè triplicare lo stipendio di un elemento significherebbe adeguare gli emolumenti di mezza squadra.

E’ indubbio che Calhanoglu sia una pedina fondamentale per Pioli ma è anche vero che ci sono almeno un paio di club fortemente interessati al fantasista nonchè disposti a scucire diversi milioni pur di ingaggiarlo.

Juventus e Napoli sono le squadre che più di tutte hanno mostrato gradimento per Calhanoglu. Pirlo lo accoglierebbe a braccia aperte per impreziosire il 352 e dare imprevedibilità ad un centrocampo non ricchissimo di qualità. Anche Gattuso sarebbe più che felice qualora il turco sbarcasse a Napoli perchè il modulo adottato, il 4231, necessita proprio di un giocatore come Calhanoglu alle spalle della prima punta.

La situazione è molto delicata e la dirigenza del Milan lo sa bene. Perdere un giocatore così importante a parametro zero sarebbe un suicidio tecnico ma anche mettere a bilancio uno stipendio da quasi 15 milioni lordi annui sarebbe pericoloso per la stabilità finanziaria del club.

Maldini e Massara convocheranno Calhanoglu e il suo entourage nei prossimi giorni per capire quale sia il margine di trattativa. Probabilmente verrà offerto un rinnovo a 4 milioni netti al massimo e poi la palla passerà al giocatore il cui rendimento è cresciuto negli ultimi mesi ma non è stato sempre soddisfacente dall’inizio della sua esperienza al Milan.

Entro Natale il destino di Calhanoglu sarà chiaro: al Milan per contribuire alla crescita della squadra oppure da giugno 2021 altrove con uno stipendio più alto ma con incognite dettate dall’inserimento in contesti differenti.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*