Mercato Milan: ora Nastasic in pole position, Maldini accelera

Mercato Milan: ora Nastasic in pole position, Maldini accelera. La priorità del Milan in questo momento è sistemare la difesa. I problemi fisici di Romagnoli e Musacchio, nonchè la recentissima positività di Duarte, rischiano di far ritrovare Pioli con i soli Kjaer e Gabbia quali centrali, situazione innegabilmente deficitaria.

A prescindere dal dato numerico, comunque, a livello qualitativo non c’è nessuno che brilli a parte l’ex giallorosso Romagnoli il quale, però, non può da solo reggere un intero reparto.

Maldini ha cercato di chiudere per Milenkovic della Fiorentina ma le richieste di Commisso sono elevatissime e, dopo l’esborso relativo a Tonali, le casse dei rossoneri non possono soddisfare il club viola. La soluzione, a questo punto, è un prestito (magari oneroso) con diritto di riscatto che riguardi non un big ma un buon giocatore, un centrale affidabile che abbia bisogno di poco tempo per ambientarsi.

L’attenzione sta andando su un ex giocatore proprio della Fiorentina con un passato in Inghilterra al Manchester City. E’ Matija Nastasic il prescelto e i motivi per ritenere che si vada sul sicuro sono tanti: è un giocatore ancora giovane (27 anni), conosce molto bene la Serie A, ha ottima esperienza internazionale e fisicamente assicurerebbe centimetri e velocità.

Nastasic è il classico colpo low cost dalle alte probabilità di riuscita e, se un “maestro della difesa” come Maldini insiste, vuol dire che ne vale la pena. Lo Shalke 04 , proprietario del cartellino, non farebbe nessun problema a cederlo in prestito per poi incassare un gruzzolo nel 2021 anche perchè da gennaio 2022 il giocatore potrebbe accordarsi liberamente con chiunque essendo in scadenza a giugno 2022.

La coppia Romagnoli-Nastasic potrebbe essere più che interessante e costituire un’arma in più per Pioli viste le attitudini di entrambi i centrali ad inserirsi in area avversaria e battere a rete di testa. Il serbo, in sole 26 gare disputate in maglia viola, segnò ben 2 reti pur essendo inesperto e giovanissimo (19 anni).

 

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*