Mercato Milan: il Chelsea vuole “Gigio”, obiettivo Castrovilli

Mercato Milan: il Chelsea vuole “Gigio”, obiettivo Castrovilli. Nuova puntata della telenovela Donnarumma: il Chelsea si sarebbe fatto prepotentemente avanti facendo intendere ai rossoneri la disponibilità ad offrire 60 milioni pur di portare a Londra il numero uno.

Molte le richieste pervenute alla dirigenza per Donnarumma il cui destino sembra lontano da Milanello già dalla prossima estate. In pole position ci sono Psg e Chelsea, unici club in grado di sborsare cifre superiori a 30-40 milioni. Sebbene il Milan abbia sempre manifestato l’idea di voler trattenere il giovane campione e di farne il simbolo della squadra per il futuro, appare difficile una rinuncia a così tanti soldi per un atleta che pesa tantissimo sul bilancio societario visto che ogni anno il club corrisponde circa 12 milioni lordi al giocatore.

Non è un caso, infatti, che Gazidis proverà  a contattare il Napoli per Meret e potrebbe chiedere al Chelsea di inserire Kepa nell’affare che riguarda Donnarumma. E’ certo che il futuro di “Gigio” è lontano da Milano sia per una questione sportiva sia per l’aspetto economico.

Donnarumma vuole lottare per obiettivi importanti, cosa che il Milan non può garantire nell’immediato, e non disdegnerebbe un ingaggio ancor più consistente. Raiola, agente del portiere, punta ai 10-12 milioni netti all’anno per il suo assistito ed è allora certo che dovrà cercare altre sistemazioni.

Per un Donnarumma che esce, però, potrebbe esserci un innesto di ottimo livello. Gaetano Castrovilli, infatti, è sotto la lente dei rossoneri da molto tempo e ha convinto tutti quanto a tecnica, tattica e personalità.

La concorrenza per la mezzala viola è forte. La Roma avrebbe già un mezzo accordo con la Fiorentina sulla base di 30-35 milioni ma il Milan, forte della eventuale cessione di Donnarumma, potrebbe arrivare a mettere sul piatto fino a 45 milioni garantendo al giocatore un contratto quinquennale da 3 milioni netti all’anno.

Il centrocampo a disposizione di Pioli è attualmente di livello non altissimo e serve qualità. Castrovilli è il prospetto ideale: giovane, tecnicamente validissimo, resistenza fisica e fame di successo.

Questo periodo di stop forzato potrebbe essere il momento giusto per affondare il colpo. Attendere ancora significherebbe esporsi a possibili nuovi concorrenti più solidi finanziariamente e, quindi, perdere un grosso affare.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*