Calciomercato Milan: Donnarumma via in estate, Musso nel mirino

Calciomercato Milan: Donnarumma via in estate, Musso nel mirino. Si annuncia caldissima l’estate del Milan in ottica mercato dal momento che la stagione in corso non sta riservando particolari soddisfazioni e, quindi, il campionato prossimo dovrà riconsegnare ai tifosi una squadra competitiva e vincente.

A livello societario gli scossoni non sono mancati, l’addio di Boban e le pressioni di Gazidis per portare a Milano Rangnick hanno destabilizzato l’ambiente ma gli obiettivi a breve termine non mutano: tornare in Europa e, dall’anno prossimo, lottare concretamente per un posto in Champions.

Tutto ciò dovrà passare per il mercato che dovrà prevedere necessariamente una cessione importante. Il nome spendibile è quello di Gigio Donnarumma, perla della rosa milanista e unico a poter esser venduto a cifre superiori ai 50 milioni. Il Psg avrebbe fatto un sondaggio per il portiere e messo sul piatto 55 milioni, offerta che il Milan dovrà considerare in quanto il contratto del giocatore scade nel 2021 e il rischio di perderlo senza ricavarne nulla è alto.

L’incasso dalla vendita di Donnarumma verrebbe investito per rinforzare la rosa, a cominciare proprio dalla porta. Il Milan sta seguendo con grande interesse Juan Musso dell’Udinese, atleta che piace molto ai dirigenti rossoneri e che non costa uno sproposito. Con 20 milioni l’affare andrebbe in porto tranquillamente e, così, i rossoneri avrebbero anche un tesoretto per aumentare il tasso tecnico della rosa con un altro innesto di qualità.

Il reparto che potrebbe “beneficiare” dell’inserimento di un elemento nuovo è il centrocampo che, al momento, non garantisce qualità e quantità. Bennacer sembra essersi finalmente sbloccato ma Kessie, Biglia e Krunic hanno fallito e occorre un restyling. Non è escluso che proprio la trattativa per Musso possa implicare un sondaggio che riguarda Rodrigo De Paul che sta completando alla grande la sua trasformazione in mezzala pura.

De Paul sarebbe un ottimo innesto per il Milan anche per la sua polivalenza e capacità di garantire un buon numero di reti ogni anno. La base d’asta è alta, non meno di 25 milioni, ma è un sacrificio inevitabile se si vuole riportare il Milan a competere per traguardi di alto livello.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*