Calciatori italiani “paperoni”: classifica e clamorose curiosità

Calciatori italiani “paperoni”: classifica e clamorose curiosità. Il passaggio di El Shaarawy allo Shandong Shenhua è un segnale dei tempi. Ormai la Cina è l’ “El Dorado” del calcio, unico paese in grado di coprire d’oro gli atleti che in massa stanno riversandosi in Oriente.

Al momento sono tre i calciatori italiani nel campionato cinese (Pellè, Eder ed El Shaarawy) e tutti hanno stipendi da nababbo. Il Bel Paese è comunque ben rappresentato nel mondo con diversi atleti remuneratissimi.

In prima posizione c’è Graziano Pellè che dal 2016 percepisce 15 milioni netti a stagione dallo Shandong Luneng.

Subito dopo l’attaccante leccese, ecco El Shaarawy con i suoi 13 milioni netti a stagione fino al 2022. Poco più in basso l’ex Juve Giovinco che dal club arabo Al-Hilal intasca 10 milioni netti.

Sui 6 milioni si attestano i due nazionali Verratti e Donnarumma mentre Jorginho dal Chelsea percepisce 5,5 milioni netti, stesso stipendio di Bonucci.

Eder porta a casa poco più di 5 milioni netti, corrisposti dallo Jangsu Suning. Al di sotto dei 5 milioni netti ci sono Insigne e Chiellini che rispettivamente guadagnano 4,6 e 4 milioni.

Tutti stipendi top ma “poco” in confronto agli ingaggi dei grandissimi del calcio mondiale: Messi dal Barcellona percepisce 46 milioni netti annui, Neymar 36 netti dal Psg, Ronaldo 31 netti dalla Juventus e Sanchez intasca dallo United quasi 30 milioni netti senza esser sempre titolare.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*