Addio De Rossi: contestazione della tifoseria sotto la sede del club (video)

Addio De Rossi: contestazione della tifoseria sotto la sede del club (video). Come facilmente ipotizzabile, i tifosi della Roma sono passati alle vie di fatto dopo l’annuncio del mancato rinnovo a capitan De Rossi e dopo un’altra annata fra alti e bassi.

Il clima a Roma, sponda giallorossa, si era rasserenato con l’arrivo di Ranieri che ha oggettivamente migliorato il rendimento della squadra portandola a giocarsi la qualificazione in Champions.

Poi l’annuncio shock: De Rossi in conferenza stampa comunica che la società non intende rinnovargli il contratto e quindi da giugno le loro strade si divideranno.

La notizia ha creato lo scompiglio nella tifoseria già “scottata” dal recente ritiro di Totti, o meglio, dalla decisione di Pallotta di non rinnovare il contratto al “Pupone” il quale avrebbe continuato a vestire la casacca giallorossa con la solita passione.

Oggi, sotto la sede del club, c’è stata una mega-manifestazione degli ultras che si è tradotta fondamentalmente in una contestazione nei confronti del presidente “reo” di non spendere quattrini in modo adeguato rispetto alle aspettative della piazza che non vince lo scudetto dal 2001, dai tempi di Sensi, Capello e Batistuta.

Sono volati “paroloni” all’indirizzo di Pallotta ma senza tafferugli o disordini particolari. Tutto ciò sicuramente non indurrà la dirigenza a cambiare idea su De Rossi ma potrebbe smuovere qualcosa dal punto di vista societario.

D’altronde, se Pallotta in questi anni non ha soddisfatto l’esigente tifoseria ed è riuscito a portare a Roma quasi solo nomi non “freschissimi”, tipo Pastore e Kolarov, difficilmente muterà registro in futuro accollandosi spese altissime come ormai impone il mercato odierno.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*