Calciomercato Inter: Conte “blocca” Perisic e punta Lukaku

Calciomercato Inter: Conte “blocca” Perisic e punta Lukaku. Conte all’Inter è ormai il segreto di Pulcinella, non c’è ancora nessuna conferma e le parti non si sbilanciano ma i contatti ci sono e sono ben avviati.

La società nerazzurra non può più attendere, deve tornare a vincere qualcosa di importante e Spalletti non ha saputo consegnare al club nessun trofeo in questi ultimi anni.

Conte è il prescelto, è l’unico in grado di dare qualcosa in più alla squadra per consentirle il salto di qualità in poco tempo.

E’ ipotizzabile un contratto triennale per l’ex allenatore di Juve e Chelsea, cifre top-secret ma si parla di almeno 8-9 milioni netti a stagione, e quasi carta bianca in ottica mercato.

Secondo voci attendibili, Conte vorrebbe confermare e “lavorare” su Perisic per trasformarlo da ala offensiva a vera e propria seconda punta da affiancare ad un ariete di livello internazionale.

In quest’ottica, Icardi non sarebbe graditissimo al futuro allenatore il quale ne avallerebbe la cessione per arrivare a Romelu Lukaku, fortissimo attaccante del Manchester United.

Ovviamente non è semplice strappare Lukaku allo United ma con 60-70 milioni ricavati dall’eventuale cessione di Icardi e la quasi certezza di poter fare una Champions di buon livello l’anno prossimo, con relativi ottimi incassi, l’acquisto del belga sarebbe molto più fattibile.

Lukaku costa circa 90 milioni e ha un ingaggio da 11 milioni netti annui, cifre elevate ma non impossibili per le casse nerazzurre ma, soprattutto, inevitabili se l’obiettivo è tornare grandi.

Conte starebbe studiando uno schema 352 con Lukaku e Perisic attaccanti titolari a cui aggiungere Lautaro e, se resta, Keita quali sostituti. Reparto offensivo comunque arricchito da Politano il cui rendimento sta soddisfacendo tutti.

Il mercato estivo dell’Inter, dunque, si annuncia ricco e ben strutturato. L’intenzione è rompere una volta per tutte l’egemonia della Juve e la stagione prossima potrebbe essere davvero quella della rinascita visto che rivali quali Napoli, Roma e Milan potrebbero non investire troppo sul mercato e rafforzarsi per la conquista del tricolore.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*