Calciomercato Milan: è Paredes il regista del futuro, contatti avviati

Calciomercato Milan: è Paredes il regista del futuro, contatti avviati. Man mano che Gattuso dona forma al Milan con i giocatori attualmente in rosa, la dirigenza non sta di certo a guardare e sonda il mercato internazionale per arrivare a quei giocatori che farebbero fare il salto di qualità al gruppo.

Se in estate sono arrivati ottimi elementi, Higuain su tutti, Gattuso lamenta però qualche lacuna nell’organico perchè ci sono giocatori o poco adatti a sostenere ritmi elevati oppure ormai in là con gli anni e quindi incapaci di garantire buone prestazioni nel lungo periodo.

Il riferimento è al centrocampo rossonero e, in particolare, al duo di registi Biglia-Montolivo il cui rendimento è troppo incerto e questo è un grosso problema trattandosi di ruolo chiave.

L’importanza di un regista di alto livello è confermata dalle stesse squadre che vincono campionati e coppe: la Juve può contare su Pjanic, il Real non si priva mai di Casemiro, il Barcellona ha vinto tanto grazie alla sapienza tattica di Busquets e così via. Nessuna squadra di alto livello aveva in cabina di regia un giocatore senza quelle caratteristiche tecniche per far funzionare il gioco.

Da questo punto di vista il Milan è oggettivamente in una situazione “deficitaria”. Biglia, che pur non sta giocando male ultimamente, va troppo a corrente alternata e ha i suoi 32 anni suonati per cui è necessario “svecchiare” quel ruolo e magari acquistare un giocatore migliore dell’ex Lazio.

I fari sono puntati su una vecchia conoscenza del calcio italiano, ossia Paredes, il quale attualmente gioca nello Zenit di San Pietroburgo ma sarebbe ben felice di tornare in Italia.

Il regista argentino ha le carte in regola per far bene: giovane (classe ’94), fisicamente a posto, con buona esperienza internazionale e grandi qualità tecniche.

I costi dell’operazione, peraltro, non sarebbero proibitivi in quanto con meno di 30 milioni il Milan lo riporterebbe in Italia dove Paredes tornerebbe di corsa avendo giocato a lungo fra Empoli e Roma.

Il regista sudamericano è legato allo Zenit fino al 2021 ma non ci sarebbero problemi per una cessione a giugno, il Milan farà pressing fin da subito e cercherà di siglare un pre-accordo per evitare “scippi” da parte di altri club.

Il progetto del nuovo Milan è ambizioso e, infatti, a Paredes verrebbe proposto un contratto lungo (5 anni) a 4 milioni netti a stagione, più o meno quanto percepisce in Russia.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*