Calciomercato Milan: Strinic e Badelj colpi low cost, fari su Meyer

Calciomercato Milan: Strinic e Badelj colpi low cost, fari su Meyer. Il gennaio rossonero è stato all’insegna del “nulla” dal punto di vista del mercato di riparazione visto che non ci sono state né cessioni di rilievo e né acquisti degni di nota. In fondo, la rosa era stata ampiamente ritoccata a giugno, con spese esorbitanti, per cui la dirigenza ha ritenuto di non dover intervenire ulteriormente.

E’ indubbio, comunque, che la squadra vada migliorata. Non a caso, è proprio di questi giorni la notizia secondo cui i rossoneri avrebbero trovato un accordo con il terzino della Samp Strinic per i prossmi anni essendo in scedenza nel 2018.

L’ex Napoli sarebbe una pedina di completamento e andrebbe a fare la riserva di Rodriguez ma non è solo lui ad essere sul taccuino di Mirabelli il quale si starebbe muovendo sia per Badelj della Fiorentina che per il talento tedesco Max Meyer dello Schalke 04.

La “storia d’amore” fra il Milan e Badelj va avanti da parecchio tempo. Sono mesi, se non anni, che i rossoneri sono sulle tracce del regista croato che a Firenze preferirebbe una metropoli con aspirazioni diverse.

Anche Badelj, come Strinic, è in scadenza di contratto a giugno e da gennaio può accordarsi liberamente con altri club mettendo al corrente la società di appartenenza.

Sia per Strinic che per Badelj sarebbero pronti dei contratti triennali ad ingaggio simile, intorno al milione e mezzo di euro netto a stagione. Non si tratta di pedine che cambiano il volto di una squadra ma potrebbero risultare utilissime in quanto di grande rendimento.

Il vero colpo del Milan di giugno potrebbe venire dalla Germania e precisamente dallo Schalke, club che sta mettendo in mostra Max Meyer, talentuoso e giovane centrocampista talmente eclettico da poter giocare sia come trequartista che come ala d’attacco oppure regista puro.

Il ragazzo, classe ’95, è in scadenza di contratto (giugno 2018) e potrebbe arrivare a paramentro zero costituendo un affarone per il Milan che sembra non voler più spendere come l’estate scorsa.

Il Milan di Gattuso ha bisogno di un rinnovamento “profondo” degli uomini di centrocampo perchè Biglia e Montolivo hanno deluso e Cahlanoglu è fondamentalmente una mezzala e non un esterno di attacco.

Meyer risolverebbe più di un problema perchè con Suso e una punta centrale forte potrebbe davvero cambiare il volto del Milan. Mirabelli ci sta lavorando e l’idea è quella di offrire al giocatore un contratto quinquennale a 3 milioni netti a stagione.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*