Champions League Shakhtar Donetsk-Napoli: diretta tv canale e formazioni

Champions League Shakhtar Donetsk-Napoli: diretta tv canale e formazioni. La Champions League per le italiane è cominciata malissimo con la disfatta della Juve a Barcellona e il misero punticino guadagnato dalla Roma in casa con l’Atletico che, in realtà, meritava nettamente di vincere.

Questa sera tocca al Napoli e il match che attende i partenopei, sulla carta abbordabile, potrebbe nascondere insidie spiacevoli. Lo Shakhtar, allenato da Fonseca, è squadra certamente non di prima fascia ma con qualche elemento valido che in casa può far male.

Sarri deve partire col piede giusto e, infatti, vara una formazione composta da fedelissimi e da gente che bada molto al sodo. Davanta a Reina ci sarà il quartetto di sempre ossia Hysaj, Albiol, Koulibaly e Ghoulam; in mediana spazio alla concretezza e fisicità di Diawara e Zielinski accanto ad Hamsik; in attacco il tridente più prolifico ossia Callejon-Mertens-Insigne.

Fuori, dunque, Milik, Jorginho e Allan che comunque potranno giocarsi le loro chances a gara in corso.

Gli ucraini dello Shakhtar rispondono con un 4-2-3-1 che prevede il solo Ferreira in avanti e tre trequartisti alle sue spalle. In difesa out Krystov, per lui sei mesi di stop, e quindi coppia obbligata Ordets-Rakitsky.

PROBABILI FORMAZIONI:

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Ordets, Rakitsky, Ismaily; Stepanenko, Fred; Marlos, Taison, Bernard; Ferreyra. Allenatore: Fonseca

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. Allenatore: Sarri

La partita del Napoli sarà visibile solo per abbonati Mediaset Premium non essendo prevista la trasmissione in chiaro su canale 5. Fischio d’inizio ore 20:45.

L’altra gara del girone è quella che vede opposte Feyenoord e Manchester City con gli inglesi favoritissimi. Sulla carta, Napoli e City dovrebbero passare il girone anche se la Champions ha spesso regalato clamorose sorprese come le sconfitte interne di ieri di Benfica e Olympiacos o la debacle juventina al Camp Nou.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*