Video Messi rigore: assist a Suarez, spettacolo o no?

Video Messi rigore: assist a Suarez, spettacolo o no? Ha fatto molto discutere il rigore (non) calciato da Lionel Messi che si è tramutato in assist per Suarez e che ha portato il Barcellona sul 4-1 nella gara col Celta Vigo.

Dopo il fischio dell’arbitro e la concessione del penalty, infatti, l’argentino si è presentato come sempre dagli undici metri ma, invece di calciare in porta, ha optato per un tocco morbido in favore del compagno Suarez che ha messo la palla in fondo al sacco.

Non è un modo usuale di tirare u
messi video rigore suarezn rigore tanto che i paragoni sono stati fatti con un penalty calciato in questa maniera da Cruijff negli anni ’70 quando giocava nell’Ajax.

Subito l’opinione pubblica si è spaccata in due: è un modo alternativo di arrivare comunque al gol oppure è una sorta di presa in giro per l’avversario, in special modo per il portiere, già penalizzato dal tiro franco?

Come sempre, la situazione va inquadrata nel contesto in cui si è verificata. Onestamente trovarsi a giocare in casa contro un squadra non eccelsa e avere all’80mo il rigore del possibile 4-1 a favore vuol dire non essere in pericolo o temere la rimonta degli avversari quindi optare per un rigore del genere lascia perplessi.

Se poi a tirare il rigore in quella maniera è il giocatore più forte del mondo allora si capisce la caduta di stile che non ammette giustificazioni. Sul dischetto non è andato l’esordiente a cui sono tremate le gambe e che ha deciso di lasciare il tiro diretto in porta a qualcun altro ma un giocatore che ha fatto gol da distanze siderali e mette la palla in rete quando e come vuole.

Per di più il tutto accadeva sul risultato “blindato” di 3-1. E’ vero che il calcio non è sport da “galantuomini” al pari del tennis, polo o cricket ma è anche vero che ha delle regole non scritte che spesso sono più importanti di quelle codificate.

Cartellino giallo dunque per Messi che peraltro ha fatto fare a Suarez la figura dell’attaccante che ha bisogno di “mezzucci” per gonfiare la rete e, ovviamente, non è il caso dell’attaccante uruguaiano capace di gol impossibili.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*