Inter-Milan rojadirecta streaming live gratis partita diretta online

Berlusconi lo ha definito un derby per uscire dalla crisi, Inter-Milan è sicuramente un derby in tono minore. Lo dice la classifica, lo dicono i giocatori in campo, lo dice il gioco e lo dicono i risultati ottenuti dalle due formazioni negli ultimi anni. Però è sempre un derby, e allora almeno per una serata San Siro avrà il tutto esaurito, e paradossalmente proprio il fatto che non ci sia altro da giocarsi rende questa partita significativa. Il Milan ha un piccolo vantaggio in classifica, cosa che i malpensanti potrebbero pensare possa rendere positivo anche il pareggio, per rimanere davanti ai cugini in classifica.

La partita potete vederla in diretta su Mediaset Premium e Sky. Gli abbonati possono anche usufruire del servizio gratuito Sky Go e Premium Play per vedere la partita in streaming gratis su pc e tablet anche su Android. E’ il modo migliore per vedere la partita senza blocchi e con il commento in italiano. In alternativa c’è anche il servizio Sky Online, grazie al quale comprare l’evento singolo senza abbonamento. Infine c’è lo streaming gratis in diretta live online su siti come rojadirecta o alternative e siti simili come myp2p, ucciocalcio, wiziwig, cricfree e live tv.

Ma Inzaghi sa bene che servirà bel altro per scacciare i fantasmi dell’esonero di qui a fine stagione. Una vittoria in questo senso potrebbe dare una bella scossa alla stima e all’autostima del tecnico rossonero. Che sa anche come la sua panchina è salda anche perchè il club non ha intenzione di fare grossi investimenti, sia per quel che riguarda gli allenatori che per quel che riguarda i giocatori. Una seconda chance sarebbe importante, magari per dimostrare di aver fatto tesoro di questo anno di tirocinio. Se arrivasse la qualificazione all’Europa League, poi, la conferma sarebbe immediata. E’ difficile ma non impossibile, e il pareggio in casa della Sampdoria contro il Cesena lascia aperta più di una possibilità, magari sperando in un crollo finale della squadra di Mihajlovic distratto anche dalla voci che lo danno verso la panchina del Napoli.

Inter-Milan rojadirecta streaming live gratis partita diretta onlineInzaghi sulla visita di Berlusconi: “E’ molto importante, fa la differenza il presidente quando viene qui. Poi parlerà con la squadra. Con me mi ha sempre stimolato e dato dimostrazioni di affetto. Ma non solo lui. Mi vogliono bene tutti al Milan, compresa la maggior parte dei tifosi. Io sono venuto qua ad allenare per far tornare il Milan dove merita di stare. Son convinto che con questa presidenza, questa società, e spero con me come allenatore, torneremo a vincere”. Il regalo più bello che possiamo fare a Berlusconi è vincere giocando bene”.

Mancini: “Siccome giochiamo in casa abbiamo da perderci più noi. San Siro è terra difficile? Bisogna saper trasformare la pressione di un campo così importante in forza e carattere. Non è uno staio facile ma pesante: o sei forte o vai incontro ad altre difficoltà”. “L’atteggiamento. Mi dispiace di non poter schierare quei giocatori che hanno fatto bene a Verona, li hanno squalificati; sono comunque convinto che chi ci sarà farà bene e che la linea di condotta tenuta a Verona credo proseguirà”.

INTER-MILAN ore 20.45

Inter (4-3-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Vidic, J. Jesus; Hernanes, Medel, Gnoukouri; Shaqiri; Icardi, Palacio

A disp.: Carrizo, Dimarco, Andreolli, Felipe, Nagatomo, Santon, Obi, Kovacic, Kuzmanovic, Podolski, Puscas, Camara. All.: Mancini

Squalificati: Guarin (1), Brozovic (1)

Indisponibili: Jonathan, Dodò, Campagnaro

Milan (4-3-3): D. Lopez; Abate, Mexes, Paletta, Antonelli; Poli, De Jong, Van Ginkel;Honda, Menez, Bonaventura

A disp.: Abbiati, Donnarumma, Rami, Bonera, Alex, Bocchetti, Cerci, Suso, Destro, De Sciglio, Zapata, Pazzini. All.: Inzaghi

Squalificati: nessuno

Indisponibili: El Shaarawy, Agazzi, Mastour, Montolivo, Essien

Nel pomeriggio la Roma si ferma ancora davanti al proprio pubblico e fallisce il controsorpasso al secondo posto ai danni della Lazio, ieri fermata per 2-0 dalla Juventus. All’Olimpico due rigori, segnati da Totti e da Denis, fissano il risultato sull’1-1 e consacrano la crisi ormai infinita della squadra di Garcia, in grandissima crisi di gioco e risultati. Ride invece Reja che conquista un pareggio utilissimo in un match difficile.

Nelle altre partite, ottima prova del Palermo che vince 2-1 contro un Genoa troppo distratto in difesa. Il Parma onora ancora il campionato pareggiando per 2-2 contro l’Empoli: prima in vantaggio, poi sotto 2-1, alla fine conquista un pari grazie al ritorno al gol di Belfodil. L’Udinese pareggia a Verona 1-1 contro il Chievo, la squadra di Stramaccioni non sa più vincere. nell’anticipo delle 12,30 pari tra Sassuolo e Torino, anche qui di rigore. E’ la giornata dei pareggi, considerando anche lo 0-0 della Sampdoria contro il Cesena di ieri. Il Napoli strapazza il Cagliari. Stasera il derby, domani chiude il programma la sfida tra Fiorentina e Verona.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*