Juventus-Inter streaming rojadirecta gratis live: come vedere la partita pc e smartphone

Juventus-Inter streaming rojadirecta gratis live: come vedere la partita pc e smartphone. Dopo una lunga sosta per le feste natalizie, torna il campionato e lo fa in grande stile perché la sfida di questa sera potrebbe dire tanto in chiave scudetto.

Entrambe le formazioni hanno a disposizione giocatori di livello internazionale e l’Inter si è regalata anche Podolski che potrebbe giocare uno spezzone di gara proprio questa sera.

Il match sarà trasmesso in diretta tv, ore 21:00, dai canali a pagamento come Sky e Mediaset Premium che offriranno il servizio in streaming video tramite Sky Go e Premium Play che consentiranno la visione su dispositivi mobili come gli smartphonejuventus-inter-rojadirecta-streaming. Lo streaming video potrebbe esser garantito da portali come direttagolgratis.com o rojadirecta.eu., un match quasi imperdibile per i tifosi di entrambe le squadre che saranno protagoniste in Italia fino alla fine vista la qualità delle rose.

Juventus-Inter è la sfida clou del turno di campionato post Natale. Lo scudetto passerà da questa gare ed infatti la Roma non aspetta altro che un regalo dai nerazzurri che con Mancini stanno ritrovando entusiasmo e voglia di arrivare in alto.

Allegri e mancini sono ben consci delle insidie che nasconde questo match proprio perché arriva dopo un periodo di inattività e le gambe di qualche big potrebbero essere imballate.

Per quanto riguarda le formazioni, la Juventus non dovrebbe mutare l’assetto tattico delle ultime uscite ossia il 4-3-1-2 con Vidal alle spalle di Llorente e Tevez. Difesa con Chiellini e Bonucci centrali e centrocampo solito con Pirlo, Pogba e Marchisio.

Mancini vuole provare il colpaccio a Torino e vuole provare ad attaccare la Juve. Ecco perché il tecnico dei nerazzurri medita un modulo offensivo con Kovacic alle spalle della punta centrale Icardi e di uno fra Palacio e Podolski.

Proprio nella rifinitura Palacio avrebbe accusato dei problemi fisici per cui si fa sempre più probabile una maglia da titolare per Podolski la cui velocità potrebbe mettere in difficoltà la retroguardia bianconera.

Sono 162 i precedenti tra bianconeri e nerazzurri nella massima Serie. La Juventus ha vinto 77 volte e ne ha perse 45. La Juventus è la squadra contro cui l’Inter ha perso più volte in Serie A e quella da cui ha incassato il maggior numero di reti.

La Juventus segna contro l’Inter da otto partite di campionato consecutive nelle sfide casalinghe fra Juventus Stadium e Delle Alpi.

Il pronostico è a favore dei padroni di casa la cui vittoria paga 1,50 a differenza del segno 2 che pagherebbe addirittura 7 volte la posta. Il pareggio è dato a 4 per cui secondo le agenzie di scommesse la gara dovrebbe essere a senso unico.

La Juventus ha pareggiato l’ultima gara disputata in casa con la Sampdoria che andò a segno con un gran sinistro di Gabbiadini ormai passato al Napoli.

Per ciò che riguarda le altre partite, ecco le formazioni probabili:

CHIEVO-TORINO ore 15
Chievo (4-4-2): Bizzarri; Frey, Dainelli, Cesar, Zukanovic; Birsa, Izco, Cofie, Hetemaj; Paloschi, Meggiorini.
A disp.: Bardi, Seculin, Sardo, Biraghi, Schelotto, Lazarevic, Mangani, Kupisz, Bellomo, Pellissier, Maxi Lopez. All.: Maran.
Squalificati: Botta (2)
Indisponibili: Gamberini, Radovanovic

Torino (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Gaston Silva; Peres, Vives, Gazzi, Farnerud, Darmian; Quagliarella, Martinez.
A disp.: Castellazzi, Bovo, Jansson, Molinaro, Basha, Benassi, Amauri, Barreto. All.: Ventura
Squalificati: Moretti (1)
Indisponibili: Gillet, Masiello, El Kaddouri

EMPOLI-VERONA ore 15
Empoli (4-3-1-2): Sepe; Hysaj, Tonelli, Rugani, Mario Rui; Vecino, Valdifiori, Croce; Verdi; Tavano, Maccarone.
A disp.: Pugliesi, Bassi, Barba, Bianchetti, Moro, Zielinski, Signorelli, Mchedlidze, Pucciarelli, Aguirre, Rovini. All.: Sarri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Guarente, Laurini, Periticone

Verona (3-5-2): Benussi; Moras, Sorensen, Marques; Martic, Christodoulopoulos, Tachtsidis, Hallfredsson, Agostini; Nico Lopez, Nenè.
A disp.: Rafael, Gollini, Brivio, Sala, Boni, Luna, Valoti, Greco, Campanharo, Fares, Saviola, Toni.
Squalificati: Marquez (1)
Indisponibili: Ionita, Obbadi, Jankovic, Gomez, Rodriguez

GENOA-ATALANTA ore 15
Genoa (3-4-3): Perin; Roncaglia, Burdisso, De Maio; Edenilson, Rincon, Bertolacci, Antonelli; Lestienne, Matri, Iago.
A disp.: Lamanna, Sommariva, Izzo, Rosi, Mandragora, Antonini, Costa, Sturaro, Kucka, Fetfatzidis. All.: Gasperini
Squalificati: Perotti (3)
Indisponibili: Marchese

Atalanta (4-4-2): Sportiello; Bellini, Benalouane, Stendardo, Dramè; Zappacosta, Baselli, Carmona, Moralez; Denis, Bianchi.
A disp.: Avramov, Frezzolini, Biava, Molina, Migliaccio, Rosseti, D’Alessandro, Scaloni, Del Grosso, Boakye, Spinazzola, Gomez. All.: Colantuono.
Squalificati: Cigarini (1)
Indisponibili: Estigarribia, Raimondi, Cherubin

MILAN-SASSUOLO ore 15
Milan (4-3-3): Diego Lopez; Rami, Zapata, Alex, De Sciglio; Poli, Essien, Montolivo; Bonaventura, Menez, El Shaarawy.
A disp.: Abbiati, Agazzi, Abate, Albertazzi, Zaccardo, De Santis, Muntari, Saponara, Niang, Mastour, Pazzini, Cerci. All.: Inzaghi
Squalificati: Mexes (1), Armero (1), De Jong (1)
Indisponibili: Van Ginkel, Bonera, Honda (Coppa d’Asia)

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Missiroli; Berardi, Zaza, Sansone.
A disp.: Polito, Pomini, Longhi, Ariaudo, Antei, Terranova, Brighi, Bianco, Chibsah, Floccari, Pavoletti, Floro Flores. All.: Di Francesco.
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Pegolo, Manfredini, Taider (Coppa d’Africa), Vrsaljko

PALERMO-CAGLIARI ore 15
Palermo (3-5-2): Sorrentino; Munoz, Gonzalez, Feddal; Morganella, Rigoni, Maresca, Barreto, Lazaar; Vazquez, Dybala.
A disp.: Ujkani, Terzi, Pisano, Vitiello, Andelkovic, Emerson, Chochev, Bolzoni, Quaison, Della Rocca, Belotti, Joao Silva. All.: Iachini
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Daprelà

Cagliari (4-3-3): Cragno; Pisano, Ceppitelli, Rossettini, Avelar; Crisetig, Conti, Ekdal; Farias, Longo, Cossu.
A disp.: Colombi, Carboni, Benedetti, Capuano, Balzano, Murru, Dessena, Capello, Joao Pedro, Barella, Donsah, Caio Rangel. All.: Zola
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Sau, Ibarbo

PARMA-FIORENTINA ore 15
Parma (3-5-2): Mirante; Costa, Paletta, Lucarelli; Cassani, Lodi, Mauri, Gobbi, De Ceglie; Palladino, Cassano.
A disp.: Iacobucci, Cordaz, Felipe, Mendes, Rispoli, Bidaoui, Pozzi, Lucas, Ristovski, Mariga. All.: Donadoni
Squalificati: Galloppa (1), Santacroce (1)
Indisponibili: Biabiany, Coda, Ghezzal, Jorquera, Acquah e Belfodil (Coppa d’Africa)

Fiorentina (3-5-2): Neto; Savic, Rodriguez, Basanta; Joaquin, Fernandez, Pizarro, Kurtic, Alonso; Cuadrado, Gomez.
A disp.: Tatarusanu, Pasqual, Richards, Tomovic, Aquilani, Lazzarini, Lezzerini, Marin, Ilicic, El Hamdaoui. All.: Montella
Squalificati: Borja Valero (1)
Indisponibili: Rossi, Bernardeschi, Lupatelli, Babacar, Badelj

CESENA-NAPOLI ore 18
Cesena (3-5-1-1): Leali; Volta, Lucchini, Capelli; Giorgi, Carbonero, Ze Eduardo, Cascione, Mazzotta; Brienza; Hugo Almeida.
A disp.: Agliardi, Nica, Krajnc, Magnusson, Valzania, Iglio, Garritano, Cazzola, Djuric, De Feudis, Rodriguez, Succi. All.: Di Carlo.
Squalificati: Defrel (1)
Indisponibili: Marilungo, Perico, Renzetti

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Koulibaly, Albiol, Britos; Gargano, Lopez; Callejon, Hamsik, Mertens; Higuain.
A disp.: Andujar, Colombo, Mesto, Henrique, Strinic, Jorginho, De Guzman, Inler, Radosevic, Zapata. All.: Benitez.
Squalificati: Gabbiadini
Indisponibili: Zuniga, Michu, Insigne, Ghoulam (Coppa d’Africa)

Molto interessanti Milan-Sassuolo, Parma-Fiorentina e Cesena-Napoli. I rossoneri devono dimostrare che le ottime prestazioni contro Napoli e Roma non sono un evento sporadico e quindi oggi i tifosi si aspettano una vittoria contro la squadra allenata da Di Francesco il cui tridente è sempre pericoloso.

La Fiorentina proverà a fare bottino pieno a Parma, squadra sempre in bilico ma che ha saputo mettere in mostra orgoglio e attaccamento alla maglia. Donadoni si affida ancora alla coppia Cassano-Palladino ma Pozzi ha recuperato e potrebbe subentrare. Montella non cambia quasi nulla della formazione vista nelle ultime uscite e quindi ancora avanti la coppia Gomez-Cuadrado.

Infine il Napoli. I partenopei hanno l’obbligo di ottenere i tre punti a Cesena per continuare a sperare nel terzo posto. Benitez abbraccia i nuovi acquisti Strinic e Gabbiadini ma difficilmente giocheranno dal primo minuto.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*