Calciomercato Roma: Pastore primo regalo di Di Benedetto?

Calciomercato Roma: Pastore primo regalo di Di Bendetto? Con l’ufficialità del passaggio di proprietà della Roma a Di Bendetto comincia ad impazzare il “totomercato” pastore-roma-calciomercatoromanista e cominciano a circolare i primi nomi che dovrebbero formare la Roma della stagione 2011-2012.

Uno dei più gettonati è quello di Javier Pastore, 21enne fenomeno “in erba” del Palermo, che vanta già molti estimatori in Italia, il Napoli su tutti.

Lo stesso Zamparini è rassegnato all’idea di perdere il suo gioiello ma è intenzionato a non far sconti. L’argentino non si muoverà da Palermo per una cifra inferiore a 25 milioni d euro.

Chi si è mosso per primo per Pastore è De Laurentiis ma l’idea di spendere una somma importante per un giocatore che in fondo al Napoli non servirebbe immediatamente, avendo già Hamsik, non è così allettante e allora nella trattativa potrebbe inserirsi la Roma forte anche del gradimento del giocatore.

La strategia tattica e finanziaria dei giallorossi è chiara: Pastore arriverebbe nella Capitale con la cessione di qualche pedina non più ritenuta fondamentale e il primo nome che viene in mente è quello di Menez.

Il francese è uno dei pochi che potrebbe essere collocato facilmente sul mercato, essendo giovanissimo e tecnicamente valido, ma soprattutto uno di quelli da cui poter ricavare qualcosa in termini monetari.

La cessione del fantasista transalpino farebbe ricavare al club almeno una dozzina di milioni che verrebbero dirottati per l’acquisto di Pastore.

Anche tatticamente Montella ha già le idee chiare su come utilizzare il giocatore del Palermo: vertice alto in un centrocampo a rombo, trequartista-attaccante da affiancare ad una prima punta oppure piazzato dietro l’attaccante centrale nel 4-2-3-1 di spallettiana memoria.

Pastore, nonostante stia attraversando un momento non felicissimo, è uno dei centrocampisti che ha segnato di più quest’anno (10 reti senza rigori) e si ritiene che non abbia espresso tutto il suo potenziale per cui nel giusto ambiente potrebbe davvero diventare un “numero uno” assoluto.

Readers Comments (1)

  1. spero ke di bnedetto porti pastora da noi. è il giovane, insieme a sanchez, più promettente. ma non vorrei che andasse via menez. è il mio giocatore preferito e anche lui ha ampi margini di miglioramento

Leave a comment

Your email address will not be published.


*