Garrone punge Pazzini e ingaggia Cavasin

Garrone punge Pazzini e ingaggia Cavasin. La bruciante sconfitta casalinga col Cesena non poteva non avere conseguenze per cui l’esonero di Di Carlo era più che garrone pazzini cavasinprevedibile. La squadra è stata affidata ad Alberto Cavsin con la speranza di risollevare un gruppo col morale sotto i tacchi.

Proprio questo momento di particolare tensione e confusione è stato sfruttato da Garrone per sfogarsi un pò visto che la tifoseria imputa principalmente a lui il crollo dei blucerchiati.

Le cessioni di Cassano e Pazzini non sono state digerite e per quest’ultimo il patron del Samp ha avuto parole dure.

“Non c’è nessuno, a meno che non sia un folle, che tenga un giocatore che vuole andare via e che ha fatto di tutto per andare via”, quasi a scaricare sull’attaccante neointerista parte delle responsabilità dell’annata nera dei liguri.

Garrone si lascia andare anche ad una battuta ironica ancora sul “Pazzo”: “Ma in realtà Giampaolo Pazzini com’era a gennaio, a dicembre e come è stato da quest’estate alla Sampdoria sarebbe stato meglio far giocare Cristicic, sia ben chiaro”.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*