Chelsea-Manchester United 2 a 1, rinascita “Blues”

Il Chelsea di Ancelotti risorge proprio nel match più importante. La sfida al capolista Manchester United, da tutti indicato quale vincitore della Premier, va ai Blues che si impongono per 2 a 1.

La gara del “monday night” è attesissima, tanti gli spunti di riflessione a cominciare proprio dalla posizione di Carlo Ancelotti fino a questa sera non proprio stabile.

“Carletto” non fallisce e regala ai suoi tifosi una partita indimenticabile. Il Manchester inizia benissimo e al 29′ è già in vantaggio con Rooney che segna un gran gol e fa sprofondare nello sconforto un intero stadio.

La prima frazione termina col vantaggio degli ospiti ma nel secondo tempo si assiste alla trasformazione degli uomini di Ancelotti.

Al 54′ arriva il pareggio: è Luiz, fresco difensore dei Blues, a insaccare ridando fiato ai suoi che man mano prendono sempre più coraggio fino all’apoteosi finale.

Al 78′ infatti lo Stamford Bridge esplode: Zhirkov, entrato da poco al posto di Malouda, subisce un fallo da Smalling in area di rigore e l’arbitro non può esimersi dall’assegnare il penalty che viene tirato, e segnato, da capitan Lampard.

Lo “United” esce con le ossa rotte dalla sfida del lunedì e mantiene il primato in classifica con 4 punti di vantaggio sull’Arsenal che però deve recuperare una gara.

Il Chelsea si regala una notte magica e si porta a -12 dalla vetta avendo però disputato una partita in meno. Ancelotti può finalmente festeggiare, la sua squadra ha ritrovato lo spirito giusto e da ora comincia un nuovo campionato.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*