Matri stende l’Inter, alla Juve il derby d’Italia

La Juve si aggiudica il derby d’Italia con l’Inter grazie ad Eto’o.

Non è un errore di battitura bensì la oggettiva constatazione alla luce degli incredibili errori sotto porta del camerunense che hanno condannato i nerazzurri.

Delneri proprone una squadra “guerriera”: Chiellini a sinistra, Sorensen a destra e Marchisio esterno sinistro con la coppia d’attacco Matri-Toni.

I bianconeri sono disinvolti, giocano bene e riescono ad imbrigliare il centrocampo interista poco reattivo e propositivo.

La gara è equilibrata ma si sblocca relativamente presto: al 30′ Sorensen (positivissima la sua prova) riceve palla sulla fascia destra e scarica un bel cross nel cuore dell’area interista che sorvola sulla testa di Cordoba e viene colpita alla perfezione da Matri che non fallisce.

L’Inter accusa il colpo ma dopo un breve periodo di smarrimento comincia a macinare gioco con Snejider, Maicon ed Eto’o che si rivelerà protagonista, in negativo, sul finire della gara.

Clamorosa l’occasione avuta dal camerunense quasi allo scadere dei 90′ minuti. Maicon si invola sulla fascia, cross basso a tagliare l’area juventina che non viene intercettato da nessuno e palla sui piedi di Eto’o che a porta praticamente vuota centra incredibilmente la traversa quando tutti avevano gridato già al gol.

L’incredibile errore di Eto’o si ripercuote sulla squadra che non riesce a venir fuori e ad agguantare il prezioso pari lasciando i tre punti alla Juventus.

Con questa sconfitta l’Inter si allontana parecchio dalla zona scudetto, Leonardo “colleziona” il suo secondo ko da tecnico nerazzurro dimostrando di essere “allergico” alle maglie bianconere dopo la batosta di Udine.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*